L’ultima edizione della biennale belga dedicata al paesaggio è incentrata sulla reinterpretazione dei vuoti urbani e sul loro valore, quali possibili risorse all’interno del tessuto densamente edificato delle città.

Via domus