L’artista newyorkese Filip Noteradaeme ha creato il ‘più piccolo museo del mondo’, The Homeless Museum of Art (HoMu).

Il museo è costituito dal suo creatore, da uno stand e da una piccola collezione di oggetti. Solo due persone alla volta possono visitare il museo.

Lo stand del Museo Homeless funziona da reception, ufficio del direttore e piano espositivo.

La performance è giustamente soprannominata ‘The Director is in’.

I visitatori devono sedere in sedie di plastica pieghevoli di fronte alla cabina, dietro alla quale si trova Noteradaeme, mentre un coyote impagliato di nome ‘Florence Coyote’ si siede accanto.

Nella sua performance, Noteradaeme prende i biglietti dei visitatori, spiega la collezione del museo, introduce il direttore delle pubbliche relazioni ‘Florence Coyote’, e si impegna in una conversazione sull’arte, lasciando i visitatori con una prospettiva alterata di arte e commercio.

Dal 2003, questo museo è spuntato in varie località nei dintorni di New York City.