da Corriere Sociale

di Emanuele Breccia
 cartoonablepersonaggi-632x301

 

RIETI – Lampadino e Caramella sono due fratellini. Un bel giorno ripetono una formula magica e, all’improvviso, raggiungono il MagiRegno degli Zampa dove li attendono Re Zampasaggia e suo figlio Zampacorta. In questo luogo colorato ed incantato i due fratellini vivono emozionanti avventure e stringono nuove amicizie. E’ questa la trama di quello che si candida a diventare il primo cartone animato concepito e studiato anche per bambini con disabilità sensoriale. Perché i cinque episodi di «Cartoon Able» saranno senza barriere, accessibili a tutti: ai bambini sordi attraverso la presenza dell’interprete della Lingua Italiana dei Segni e dei sottotitoli; ai bambini ciechi e ipovedenti grazie alla presenza di scene con descrizione sonora e ad una grafica adatta; ai bambini autistici con l’utilizzo di disegni semplici ma non banali, con poche sfumature e a poche variazioni di tono nei dialoghi e nei sottofondi sonori.

 

LE STORIE DI LAMPADINO E CARAMELLA

«Cartoon Able», dunque, non è solo un cartone animato, ma un progetto più e ampio e complesso selezionato tra oltre 140 proposte sulla piattaforma di crowdfunding di Telecom Italia. L’iniziativa è promossa dalla casa editrice «Punti di Vista», una cooperativa formata da sole donne che si occupa di prodotti per bambini con disabilità, generalmente esclusi dall’editoria tradizionale. Ma non dalla gioia e dalla possibilità di poter vedere, capire e condividere il piacere di un buon cartone animato. Come le storie di Lampadino e Caramella, già edite su carta stampata e supporti multimediali e che adesso sono pronte per una nuova esperienza. Per questo, c’è bisogno di raccogliere fondi con l’obiettivo di creare i primi cinque episodi della serie. Attraverso la piattaforma di crowdfunding «With You We Do», fino al 23 gennaio 2016 è possibile sostenere la realizzazione del cartone animato da proporre in Dvd e da abbinare poi a specifici prodotti editoriali dedicati a bambini con disabilità. La somma da raggiungere è di 52 mila euro e finora ne è stata raccolta quasi la metà.

 

UN CARTOON PER L’INCLUSIONE DEI BAMBINI

Anche per questo, «Punti di Vista» ha avviato una serie di iniziative per sensibilizzare sempre più persone a supportare l’idea e dare vita al MagiRegno anche in versione cartoon. Per concretizzare il sogno, lo staff della casa editrice è coadiuvato da un pool di esperti del settore (da educatori a psicologi infantili), mentre lo sviluppo della grafica e la realizzazione dell’animazione sono a cura della società Animundi. «Cosa c’è di più bello da bambini se non poter condividere sogni ed emozioni legati ai cartoni animati preferiti con gli altri?». E’ a questa domanda che le promotrici di «Cartoon Able» provano a dare una risposta. «Sarà allegro e divertente e appassionante sia per i bambini che non hanno problemi, sia per quelli che ne hanno e saranno finalmente protagonisti. Questo progetto è finalizzato soprattutto all’inclusione: bambini con abilità diverse potranno “guardare” un cartone con gli altri, potranno “parlare” e condividere le emozioni e le avventure dei loro beniamini». Per approfondire, clicca qui.

Be Sociable, Share!