da Sociale.it

Google mette i suoi strumenti a disposizione delle associazioni

Dopo Usa, Canada, Francia e Regno Unito, arriva in Italia Google for non profit, la sezione della società informatica americana che mette i suoi strumenti gratuitamente a disposizione delle associazioni.

You are changing the world. We want to help”, è lo slogan dell’iniziativa, “State cambiando il mondo. Vogliamo aiutarvi per buone cause e per fare grandi cose”.

Il sistema usa gli asset e le tecnologie per offrire alle organizzazioni un accesso a prodotti liberi o fortemente scontati, per interagire al meglio con volontari e sostenitori, per migliorare gli aspetti operativi e per svolgere attività di marketing online.

 

GoogleNonProfits

 

I programmi Google for non profit

Grazie alla collaborazione con TechSoup Italia, un programma internazionale di donazione di tecnologia per il terzo settore, le associazioni potranno beneficiare alcuni programmi:

Google Ad Grants consentirà di apparire gratis nei suggerimenti in alto e sulla destra dello schermo, quelli più ad alta visibilità.

Con Google AdWords sarà possibile creare campagne di comunicazioni online fino a un valore pari a 10 mila dollari di disponibilità mensile  per promuovere il proprio sito”.

Poi Google metterà a disposizione i suoi strumenti classici, come Gmail per la posta elettronica, Google Drive per l’archivio dati, Google Calendar per le agende.

Il fundraising online

Inoltre Google Earth per il Sociale e Youtube per il non profit, per creare campagne in grado di attirare l’attenzione di donatori e sostenitori.

Sono già moltissime le organizzazioni che nel mondo stanno già utilizzando Google for non profit per raccogliere fondi e dare visibilità al proprio lavoro.

In Italia recentemente Unicef, Save the Children, Informatici senza Frontiere e Movimento Italiano Genitori hanno sperimentato con successo i servizi, aumentando i propri investimenti nel fundraisingonline e nella formazione digitale dello staff.